© 2018 by Costanza Hermanin     |     costanza@costanzahermanin.eu

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter

Io, Costanza

Nata a Firenze nel 1981, sono cresciuta in una famiglia di agronomi e scienziati forestali, da cui ho ereditato l’interesse per le questioni legate all'ambiente e alle sostenibilità. Ho lasciato l’Italia a 21 anni, grazie al programma Erasmus, e ho terminato i miei studi in parallelo ottenendo la laurea sia all'Università di Firenze, sia a SciencesPo Paris grazie alle borse di studio francesi che proprio in quegli anni venivano per la prima volta estese anche ai cittadini degli altri Stati dell’Unione.

 
Ho lavorato a Parigi, Bruxelles, Berlino e negli Stati Uniti, sempre mantenendo un forte legame con l’Italia e con l'obiettivo di riportare nel mio paese ciò che avevo imparato nel corso delle mie peregrinazioni. L’occasione è arrivata nel 2016 con un incarico presso il Gabinetto del Ministro della Giustizia.


Insegno il funzionamento dell’Unione europea a studenti universitari in alcune università Italiane, alla John Cabot University di Roma, al Collegio d’Europa di Bruges e a SciencesPo. Ho lavorato anche per organizzazioni internazionali governative e non: Open Society Foundations, il World Bank Institute, la Commissione europea e il Ministero degli Esteri francese, occupandomi di istituzioni europee e di questioni relative alla giustizia, la parità e gli affari interni.
Ho conseguito un dottorato di ricerca all'Istituto Universitario Europeo e con una Fullbright fellowship mi sono perfezionata alla Columbia University e all’University of California di Berkeley. 


Sono attiva nel mondo associativo e ho partecipato alla fondazione delle associazioni RENA, Women in International Security Italia, e Kora. Sono Vicesegretaria e membro della Direzione di +Europa, dove mi sto occupando in particolare di ambiente, e referente politico per la città di Firenze. Sono un’appassionata di montagne.

 

Conosco il Parlamento come le mie tasche, in 5 anni a Bruxelles ho lavorato con i parlamentari sulle politiche di giustizia, inclusione sociale e affari interni. Da quasi 10 anni insegno agli studenti di tutta Europa come funziona la macchina europea. Amo l’Europa, avendo beneficiato di tutto ciò che offre ad oggi ai suoi cittadini ne sono una testimonial perfetta: borse di studio, sanità europea, mobilità europea, portabilità dei contributi pensionistici.

 

So come influire sulle norme che devono essere adottate nei prossimi anni, per migliorare l’Europa e anche la nostra vita.