© 2018 by Costanza Hermanin     |     costanza@costanzahermanin.eu

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter

I BENEFICI DELL'UNIONE EUROPEA

Di Europa si parla spesso, e purtroppo spesso in termini negativi. Certamente è un progetto migliorabile, ma l'Unione Europea ha certamente fatto molte più cose buone che cose cattive: a volte diventano talmente parte della nostra vita quotidiana, che non ce ne rendiamo più conto.

  • Partiamo da qualcosa di altissimo e di importante: la pace. A chi è nato nel dopoguerra sembra scontata, eppure solo il progetto europeo ha saputo mettere insieme paesi che nel corso della storia si erano sempre osteggiati. L’abbiamo ereditata, non abbiamo fatto nulla per averla.

L'Europa ha fatto tantissimo per le nostre vite quotidiane:

  • Vi ricordate i costi di ricarica dei cellulari? Riconosciuti come anomalia tutta italiana dopo una petizione al Parlamento europeo, sono stati aboliti – e finalmente paghiamo solo quello che consumiamo. Per non parlare delle nuove norme sul roaming, che ne hanno abbattuto i costi.

  • Avete presente gli adesivi sui frigoriferi, che vi dicono quanto risparmierete comprando quelli più energeticamente efficienti? Quegli adesivi sono normati da direttive sull'efficienza energetica, e aiutano ciascuno di noi a non essere tratto in inganno al momento dell’acquisto: a volte quello che ci sembra più economico oggi, si rivela molto costoso nel lungo periodo.

  • Il progetto Erasmus è l’occasione migliore per scoprire cosa significa vivere in un altro paese europeo. Un’ esperienza che ho fatto anche io, e che per molti è stata una discriminante nelle scelte di vita. Un’ esperienza che finalmente si è estesa anche ai professionisti.

  • Gli incredibili risultati raggiunti dall'abbattimento di confini, fisici e metaforici: ognuno di noi, in quanto Cittadino europeo, ha il diritto di viaggiare, vivere e lavorare ovunque desideri nell'Unione Europea.

  • Per chi di noi ama gli amici a quattro zampe – io sono una di questi, col mio cagnolone Rex – l’Unione Europa ci consente di portare con noi il nostro cucciolo proprio grazie al passaporto europeo per gli animali domestici. Dal 2004 l’ Unione europea ha inoltre vietato la sperimentazione dei prodotti cosmetici finiti sugli animali.

  • Infine, fondamentale per la nostra sicurezza, un numero unico di emergenza in tutta Europa: il 112. Da chiamare in caso di necessità e per ricevere assistenza

 

Le cose belle dell’Europa non sono certo finite qui, e sarò felice di condividerle ancora con voi.

 

Ma soprattutto di impegnarmi perché l’ Europa continui essere sempre di più l’ Europa che amiamo, che ci fa bene, che fa bene.